Dopo sette anni accordo UE-Cina, tra Stati Uniti furiosi e la presenza di Emmanuel Macron non richiesta nella conferenza.

L’accordo commerciale tra Unione Europea e Cina rischia di raffreddare le relazioni tra Bruxelles e Washington Dopo sette anni di negoziazioni, Unione Europea e Cina hanno concluso un accordo sugli investimenti nei settori del manifatturiero avanzato, dell’economia verde e dei servizi. L’accordo raggiunto ha “un grande significato economico”, recita una nota dell’Unione Europea “lega le due parti a una relazione sugli investimenti fondata sui valori … Continua a leggere Dopo sette anni accordo UE-Cina, tra Stati Uniti furiosi e la presenza di Emmanuel Macron non richiesta nella conferenza.

Centinaia di tunisini minacciano di partire clandestinamente verso l’Italia per colpa della Federcalcio tunisina.

Centinaia di tunisini minacciano di partire clandestinamente verso l’Italia – come atto di protesta contro una decisione della Federcalcio tunisina! Una disputa calcistica tunisina ha scatenato polemiche che si sono estese in tutto il paese Centinaia di tunisini minacciano di partire clandestinamente verso l’Italia – come atto di protesta contro una decisione della Federcalcio tunisina! Una disputa calcistica tunisina ha scatenato polemiche che si sono … Continua a leggere Centinaia di tunisini minacciano di partire clandestinamente verso l’Italia per colpa della Federcalcio tunisina.

Articolo evidenziato

Cosa sta accadendo in Romania?

Sai parlare romani o una lingua sinti? Potresti avere l’opportunitĂ  di lavorare nei servizi segreti di Bucarest. Per la prima volta in assoluto, i servizi segreti rumeni hanno inserito il romanì tra le lingue di importanza critica per le quali cercano agenti (tradizionalmente cinese, russo, arabo) e hanno iniziato a pubblicare l’annuncio su ogni piattaforma e giornale, sponsorizzandolo anche nelle scuole e universitĂ . Si tratta … Continua a leggere Cosa sta accadendo in Romania?

Articolo evidenziato

Ungheria: la politica Orbaniana in crisi? Controllo sulle libertĂ  individuali per un potere senza controllo.

Dall’inizio della pandemia di Covid-19, il primo ministro dell’Ungheria Viktor Orbán continua a farsi notare dalla comunitĂ  europea per le sue iniziative legislative non in linea con quei principi che sono tanto cari a Bruxelles. Tra una gestione della crisi da coronavirus direttamente per decreto per due mesi consecutivi. All’opporsi e minacciare di bloccare il Recovery fund, visto che si rischiano sanzioni nel caso si violi … Continua a leggere Ungheria: la politica Orbaniana in crisi? Controllo sulle libertĂ  individuali per un potere senza controllo.