Dopo sette anni accordo UE-Cina, tra Stati Uniti furiosi e la presenza di Emmanuel Macron non richiesta nella conferenza.

L’accordo commerciale tra Unione Europea e Cina rischia di raffreddare le relazioni tra Bruxelles e Washington Dopo sette anni di negoziazioni, Unione Europea e Cina hanno concluso un accordo sugli investimenti nei settori del manifatturiero avanzato, dell’economia verde e dei servizi. L’accordo raggiunto ha “un grande significato economico”, recita una nota dell’Unione Europea “lega le due parti a una relazione sugli investimenti fondata sui valori … Continua a leggere Dopo sette anni accordo UE-Cina, tra Stati Uniti furiosi e la presenza di Emmanuel Macron non richiesta nella conferenza.

Articolo evidenziato

La liberazione dei pescatori e l’azione dell’Italia nel mondo

Autore: Marco Ghisetti È notizia di poche ore fa che i quattordici pescatori di Marala del Vallo saranno liberati dopo oltre tre mesi di prigionia in seguito all’intervento dell’AISE. È certamente una notizia di cui rallegrarci e che arriva del tutto inaspettatamente: il processo libico era alle porte e si sarebbe molto probabilmente concluso con una condanna molto severa, vista la pessima disponibilità mostrata delle … Continua a leggere La liberazione dei pescatori e l’azione dell’Italia nel mondo

Erdogan se la cava e la Turchia non sarà sanzionata

Il 10 dicembre è iniziato un vertice europeo a Bruxelles per discutere di diverse questioni scottanti, tra cui le sanzioni alla Turchia per le sue attività di esplorazione nelle aree marine rivendicate dalla Grecia. Negli ultimi mesi, sembrava che le sanzioni fossero diventate una conclusione scontata. Tuttavia, il dossier turco sembra essere molto complesso e potrebbe sollevare forti disaccordi, poiché si rilevano voci che rifiutano … Continua a leggere Erdogan se la cava e la Turchia non sarà sanzionata

Iraq: debito altissimo, mancanza di liquidità e salari in ritardo.

L’Iraq deve fare scelte difficili che potrebbero portare a conseguenze travolgenti! Tra il grande malcontento popolare, gli iracheni sono entrati in una fase di estrema difficoltà a causa del ritardo nei pagamenti degli stipendi per i dipendenti statali per oltre 50 giorni. Succede per la prima volta in assoluto, non è successo nemmeno ai tempi delle rigide e severe sanzioni all’epoca di Saddam Hussein, e … Continua a leggere Iraq: debito altissimo, mancanza di liquidità e salari in ritardo.

Russia-Sudan: accordo per una base navale russa nel Mar Rosso

La prima base militare della Federazione Russa in territorio africano parte dal Sudan. L’8 dicembre è stato pubblicato ufficialmente l’Accordo tra le due parti. L’8 dicembre è stato pubblicato ufficialmente l’Accordo per la creazione di un centro logistico per la Marina russa sul territorio del Sudan datato 1 dicembre 2020. Si tratta della prima base ufficiale di Mosca in territorio africano dalla fine dell’Unione Sovietica, … Continua a leggere Russia-Sudan: accordo per una base navale russa nel Mar Rosso

Articolo evidenziato

La stella polare degli Stati Uniti

Nelle ultime due settimane si è registrato un cospicuo aumento delle violazioni delle acque territoriali russe da parte nella marina militare statunitense. Queste violazioni sono avvenute nel Pacifico vicino a Vladivostok, a Kaliningrad nel Mar Baltico, a ridosso della Crimea nel Nero, a cui va aggiunto un maggior muscolarismo nelle zone siriane sotto l’ombrello protettivo russo Violazioni a cui la Russia ha reagito minacciando di … Continua a leggere La stella polare degli Stati Uniti

Come, dove e quando vuole. Gli scienziati nucleari uccisi in Iran prima di Muhsin Fahrzade, “padre della bomba iraniana”. Profili e modalità di eliminazione..

Sono passati pochi giorni dall’esecuzione di Mohsen Fakhrizadeh, ucciso insieme alle sue guardie del corpo nel cuore dell’Iran. Il “padre della bomba iraniana” era nella lista nera del Mossad da anni ed era stato minacciato di morte dal primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. La perdita di Fakhrizadeh è un durissimo colpo al programma nucleare iraniano, ed è l’equivalente dell’eliminazione di Soleimani sul piano militare. Non … Continua a leggere Come, dove e quando vuole. Gli scienziati nucleari uccisi in Iran prima di Muhsin Fahrzade, “padre della bomba iraniana”. Profili e modalità di eliminazione..

Conosciuto per le sue posizioni nette nei confronti di Erdogan.. Come si riflette la vittoria di Biden sulle relazioni USA – Turchia?

Mentre il presidente uscente Donald Trump ha autorizzato la General Service Administration a iniziare formalmente la transizione dei poteri alla nuova amministrazione. Sul piano internazionale analizziamo i rapporti che potranno intercorrere tra la nuova amministrazione di Joe Biden e Ankara, La vittoria del democratico Joe Biden alle elezioni presidenziali degli USA costituisce una grande preoccupazione per Erdogan a causa delle sue posizioni e dichiarazioni ostili … Continua a leggere Conosciuto per le sue posizioni nette nei confronti di Erdogan.. Come si riflette la vittoria di Biden sulle relazioni USA – Turchia?

Perché l’Iran ospita i leader di al-Qaeda?

Agenti israeliani del Mossad hanno ucciso in Iran, Abdullah Ahmed Abdullah, secondo uomo di al-Qaeda collegati agli attacchi del 1998. Funzionari dell’intelligence statunitense riferiscono che il secondo uomo di Al Qaeda, accusato di aver partecipato alla pianificazione dei due attentati nelle ambasciate statunitensi in Kenya e Tanzania nel 1998, è stato ucciso in Iran il 7 agosto da agenti israeliani, su richiesta degli Stati Uniti. … Continua a leggere Perché l’Iran ospita i leader di al-Qaeda?

Articolo evidenziato

Joe Biden, Kamala Harris e lo spettro di Thomas Jefferson

Joe Biden è (forse) il vincitore, che cosa ci attende? Nuove guerre a tutto spiano in nome della pace e della democrazia? E con Cina, Russia e Unione Europea? Sera di Natale del 1780, il futuro presidente degli Stati Uniti, Thomas Jefferson, scrivendo una lettera ad un amico, tale George Rogers Clark, si riferisce al neonato Stato con un termine che sarebbe entrato nella, e … Continua a leggere Joe Biden, Kamala Harris e lo spettro di Thomas Jefferson