Articolo evidenziato

Ungheria: la politica Orbaniana in crisi? Controllo sulle libertà individuali per un potere senza controllo.

Dall’inizio della pandemia di Covid-19, il primo ministro dell’Ungheria Viktor Orb√°n continua a farsi notare dalla comunit√† europea per le sue iniziative legislative non in linea con quei principi che sono tanto cari a Bruxelles. Tra una gestione della crisi da coronavirus direttamente per decreto per due mesi consecutivi. All’opporsi e minacciare di bloccare il Recovery fund, visto che si rischiano sanzioni nel caso si violi … Continua a leggere Ungheria: la politica Orbaniana in crisi? Controllo sulle libert√† individuali per un potere senza controllo.

Sosia politico di Aleksandr Lukashenko ma uomo di Washington e Bruxelles. Chi √® Milo Djukanovińá il presidente del Montenegro?

Montenegro: Milo Djukanovińá, presidente del Montenegro, era al potere dal 1990, ossia quattro anni in pi√Ļ di Aleksandr Lukashenko, ma di questo autocrate non si √® mai parlato, perch√© √® l’uomo di Washington e Bruxelles nei Balcani. √ą colui che ha portato il paese nella NATO senza alcuna consultazione popolare, che ha riconosciuto il Kosovo in segno di europeismo e posizionamento antiserbo e che nel … Continua a leggere Sosia politico di Aleksandr Lukashenko ma uomo di Washington e Bruxelles. Chi √® Milo Djukanovińá il presidente del Montenegro?

Washington minaccia il governo polacco contro la nuova legge sui media. I giornali di Varsavia colonizzati dal capitale tedesco.

Dagli Stati Uniti arriva una minaccia velata all’indirizzo della Polonia, il cui governo (Diritto e Giustizia) sta tentando di riscrivere l’assetto del mondo d’informazione, che viene accusato di essere infiltrato da forze straniere impegnate in opere di disinformazione che stanno polarizzando la societ√† e alimentando odio e divisione. La riforma prevede un maggiore controllo statale sui media e criteri pi√Ļ stringenti per aumentare la qualit√† … Continua a leggere Washington minaccia il governo polacco contro la nuova legge sui media. I giornali di Varsavia colonizzati dal capitale tedesco.

Allerta militare ai confini di Bielorussia e Polonia. Lukashenko “le forze armate della Repubblica sono in piena allerta”.

Il presidente Alexander Lukashenko¬†√® arrivato al campo di allenamento di Gozhsky nella regione di Grodno al confine con la Polonia, dove il 28 agosto inizieranno le esercitazioni tattiche. Le principali unit√† delle forze armate della Repubblica di Bielorussia sono in piena allerta. Lukashenko ha definito questa sua decisione la pi√Ļ seria in un quarto di secolo. Si stanno attuando i scenari immaginati durante le esercitazioni … Continua a leggere Allerta militare ai confini di Bielorussia e Polonia. Lukashenko “le forze armate della Repubblica sono in piena allerta”.

Articolo evidenziato

Perché la Polonia vuole uscire dalla Convenzione di Istanbul?

l risultato delle elezioni polacche tenute il 22 luglio ha decretato la vittoria di Andrzej Duda e del partito conservatore Diritto e Giustizia (PiS), culla della Polonia profonda, rurale, cattolica e identitaria. Autore Marco Ghisetti. Questa vittoria conferma la volont√† della Polonia di continuare lungo un percorso iniziato almeno dal 2015 che l‚Äôha fatta ergere, insieme all’Ungheria di Victor Orban, a bastione del populismo europeo. … Continua a leggere Perch√© la Polonia vuole uscire dalla Convenzione di Istanbul?