Corea del Nord: Kim ammette la sconfitta economica durante il Congresso del Partito dei Lavoratori della Corea

L’8° Congresso del Partito dei Lavoratori della Corea si è aperto oggi a Pyongyang con l’inedito discorso del leader Kim Jong-un che ha ammesso il fallimento del piano economico quinquennale 2016-2020 – non ha raggiunto gli obiettivi fissati “in quasi tutti i settori” – ha dichiarato Jong-un L’8° Congresso del Partito dei Lavoratori della Corea si è aperto oggi a Pyongyang con l’inedito discorso del … Continua a leggere Corea del Nord: Kim ammette la sconfitta economica durante il Congresso del Partito dei Lavoratori della Corea

Dopo sette anni accordo UE-Cina, tra Stati Uniti furiosi e la presenza di Emmanuel Macron non richiesta nella conferenza.

L’accordo commerciale tra Unione Europea e Cina rischia di raffreddare le relazioni tra Bruxelles e Washington Dopo sette anni di negoziazioni, Unione Europea e Cina hanno concluso un accordo sugli investimenti nei settori del manifatturiero avanzato, dell’economia verde e dei servizi. L’accordo raggiunto ha “un grande significato economico”, recita una nota dell’Unione Europea “lega le due parti a una relazione sugli investimenti fondata sui valori … Continua a leggere Dopo sette anni accordo UE-Cina, tra Stati Uniti furiosi e la presenza di Emmanuel Macron non richiesta nella conferenza.

Erdogan se la cava e la Turchia non sarĂ  sanzionata

Il 10 dicembre è iniziato un vertice europeo a Bruxelles per discutere di diverse questioni scottanti, tra cui le sanzioni alla Turchia per le sue attivitĂ  di esplorazione nelle aree marine rivendicate dalla Grecia. Negli ultimi mesi, sembrava che le sanzioni fossero diventate una conclusione scontata. Tuttavia, il dossier turco sembra essere molto complesso e potrebbe sollevare forti disaccordi, poichĂ© si rilevano voci che rifiutano … Continua a leggere Erdogan se la cava e la Turchia non sarĂ  sanzionata

Iraq: debito altissimo, mancanza di liquiditĂ  e salari in ritardo.

L’Iraq deve fare scelte difficili che potrebbero portare a conseguenze travolgenti! Tra il grande malcontento popolare, gli iracheni sono entrati in una fase di estrema difficoltĂ  a causa del ritardo nei pagamenti degli stipendi per i dipendenti statali per oltre 50 giorni. Succede per la prima volta in assoluto, non è successo nemmeno ai tempi delle rigide e severe sanzioni all’epoca di Saddam Hussein, e … Continua a leggere Iraq: debito altissimo, mancanza di liquiditĂ  e salari in ritardo.