Conosciuto per le sue posizioni nette nei confronti di Erdogan.. Come si riflette la vittoria di Biden sulle relazioni USA – Turchia?

Annunci

Mentre il presidente uscente Donald Trump ha autorizzato la General Service Administration a iniziare formalmente la transizione dei poteri alla nuova amministrazione. Sul piano internazionale analizziamo i rapporti che potranno intercorrere tra la nuova amministrazione di Joe Biden e Ankara,

Annunci

La vittoria del democratico Joe Biden alle elezioni presidenziali degli USA costituisce una grande preoccupazione per Erdogan a causa delle sue posizioni e dichiarazioni ostili nei confronti della Turchia, soprattutto perché ha ripetutamente criticato i rapporti del governo americano con la sua controparte turca. Il nuovo presidente Usa, Joe Biden, ha preso una posizione nei confronti di Erdogan, in cui parla della necessità per il suo paese di sostenere l’opposizione turca per rovesciare Erdogan, che ha definito un “tiranno”.

Le dichiarazioni di Biden sulla Turchia non si fermano qui, poiché era contrario alla decisione di convertire in moschea la Basilica di Santa Sofia, e ha accusato il presidente turco di suscitare tensioni nel mediterraneo orientale e alimentare il conflitto nel Caucaso. Inoltre, durante la sua campagna elettorale, ha annunciato la sua intenzione di fargli pagare l’acquisto del sistema S-400 dalla Russia.

NON PERDERTI: Istanbul: da socio di Abu Bakr al-Baghdadi a vittima dei suoi soldati.

Annunci

Ha chiesto maggiori pressioni sulla Turchia per ridurre la tensione con la Grecia, e a suo avviso bisogna optare per l’esclusione della Turchia da qualsiasi sforzo diplomatico nella guerra in corso tra Armenia e Azerbaigian, e più volta ha espresso il suo sostegno alla creazione di un’entità curda, e si è opposto al ritiro delle forze statunitensi dal nord della Siria, e in aggiunta a ciò sostiene costantemente il progetto legge armena contro la Turchia.

Gli USA minacciano di imporre sanzioni alla Turchia

Un alto funzionario delle vendite di armi del dipartimento di stato Clark Cooper ha annunciato che l’eventualità di sottoporre la Turchia a sanzioni statunitensi è diventata “molto reale”, dopo che quest’ultima ha testato il sistema missilistico di difesa aerea S-400 russo. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha annunciato ha inizio novembre che il suo paese aveva testato il sistema di difesa aerea russo il 16 ottobre, che gli USA ritiene essere incompatibile con l’adesione della Turchia alla NATO.

Annunci

L’amministrazione statunitense può imporre sanzioni economiche alla Turchia in base a una legge approvata dal congresso nel 2017. In particolare, la legge prevede sanzioni automatiche quando un paese conclude un “accordo importante” con il settore degli armamenti russo. Cooper ha sottolineato che dallo scorso anno Washington aveva informato il suo alleato strategico turco, che la linea rossa da non varcare per gli Stati Uniti sarebbe stata l’operazione del sistema “S-400” che la Turchia ha acquistato dalla Russia nel 2017.

Domenica scorsa Erdogan ha risposto alle minacce statunitensi di imporre sanzioni al suo paese affermando che il suo paese ‘’non chiederà il permesso a nessuno di testare le armi in suo possesso, noi non prestiamo alcuna attenzione alle obiezioni degli americani su quest’argomento’’.

Annunci

È rimasto sorpreso dal fatto che gli Stati Uniti non si siano opposti all’acquisto da parte della Grecia di sistemi di difesa russi, sebbene, come la Turchia, sia anche membro dell’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO). Gli Stati Uniti avevano sospeso la partecipazione della Turchia al programma di fabbricazione dei caccia “F-35” (F-35) in risposta all’acquisto da parte della Turchia del sistema “S-400”.

Annunci

Un grazie speciale dagli amici di Cultura e Geopolitica del Medio Oriente

TROVI I NOSTRI AGGIORNAMENTI QUOTIDIANI SULLA PAGINA FACEBOOK.

intopic.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...