Il Parlamento Europeo, con una dichiarazione congiunta dichiara che Aleksandr Lukashenko non è riconosciuto come presidente legittimo della Bielorussia e viene inoltre dichiarato persona non grata.

Si invita inoltre la Russia a non interferire “nella transizione di potere” e i Paesi membri a vigilare attentamente e contenere ogni tentativo russo di proteggere Lukashenko.

Annunci

“Le elezioni presidenziali del 9 agosto non sono state né libere né giuste, e rapporti credibili indicano che la vincitrice sia Svetlana Tikhanovskaya“. Così i Dipendenti della MFA hanno rilasciato un messaggio video alla nazione in cui denunciano le violenze in corso e comunicano le dimissioni di un ministro.
In una dichiarazione rilasciata successivamente, i due hanno denunciato che Lukashenko starebbe attuando “un genocidio” contro il popolo bielorusso e di sentirsi in pericolo di vita per quanto denunciato.

LEGGI ANCHE: La Grecia soccomberà alla Turchia?

Annunci


Abbiamo letto l’intera dichiarazione del Parlamento Europeo e non abbiamo potuto fare a meno di notare una cosa: si chiede l’apertura di un’indagine internazionale sugli abusi perpetrati dalle forze dell’ordine, ricordando che il responsabile di eventuali violazioni – se accertate – sarà Aleksandr Lukashenko (ovvero una messa a processo)

Intanto, da Wikipedia ormai è tutto pronto per l’auto-proclamazione della Tikhanovaskaya. Ricordiamo ai lettori che l’indiscrezione arrivataci ieri da fonti polacche è vera sulla prossima autoelezione a presidente di Svetlana Tikhanovksaya. Stamane la Tikhanovskaya ha registrato un nuovo video dalla Lituania, preannunciando al mondo la sua autoelezione: “Io non volevo essere una politica ma il fato ha voluto che mi trovassi in prima linea in un confronto contro il potere arbitrario e l’ingiustizia. Sono pronta ad assumere questa responsabilità e a diventare la leader.”

Annunci
Pagina wikipedia.

Un piccolo dettaglio su chi guiderà la protesta anti-Lukashenka: metà del Consiglio di coordinamento, nominato da Tikhanovskaya come strumento per il trasferimento del potere, è costituito da nazionalisti. Non vi ricorda un’altra rivoluzione “colorata” più violenta, con i nazionalisti meno presente nelle manifestazioni ma molto attivi nella politica nel dopo manifestazione?

TROVI I NOSTRI AGGIORNAMENTI QUOTIDIANI SULLA PAGINA FACEBOOK.

AIUTACI A CRESCERE CONDIVIDI CON I TUOI AMICI L‘ ARTICOLO!

intopic.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...